!!-!! Sono Aperti nuovi servizi: Orari Autobus per Saronno e Rho, Stradario Completo di Origgio, Lista Associazioni Origgesi con indirizzi

 


Home Page
Dov'Ŕ Origgio
Il Gonfalone

Stradario


La storia del Paese
dagli albori al 1110
dal 1110 al 1497
dal 1497 al 1985
dal 1895 ad oggi


La Madonnina del Bosco
L'Antica Cappella
La Miracolosa Madonna
L'Annunciazione
La SolennitÓ
Provvidenziale Giumento
Il Nuovo Santuario
Pellegrinaggi


Chiesetta di San Giorgio
Dalle Origini al 1700
Il San Giorgio Attuale
Foto Interne


La Chiesa Parrocchiale
Le Prime Notizie
Visita Pastorale del 1570
La chiesa nel Seicento
Il primo Settecento
Il secondo Settecento
L'Ottocento
dal 1910 ad Oggi
I dipinti:
PietÓ con dondatore
S.Carlo adora la Croce
La visione di S.Antonio
La statua Dorata
Foto Interne


Castello Borromeo


Torre ai Caduti


Villa Borletti
Articolo Informazona


TorreSchiapparelli


Il Bosco di Origgio
GeneralitÓ
Fitogenesi Originaria e Note Storiche
Vegetazione Arborea Autoctona
Altri Arbusti ed Erbe
Essenze Introdotte
Funghi
Fauna: Mammiferi e Rettili
Fauna: Volatili e Farfalle
Alberi di particolare interesse o pregio
Problemi
Riassunto sul Bosco:
Natura e Storia 1
Natura e Storia 2
Natura e Storia 3


Piantina dei Monumenti
Links su Origgio
Ringraziamenti


Gallerie Fotografiche:
I Monumenti
La CiviltÓ
I Paesaggi


Contattatemi anche per il minimo dubbio o chiarimento!

 

  • La roba le minga da chi la fÓ, le da chi la god

  •  La legura senza curr la sa ciappa atutt i ur

  • Ul fum al va adree a quei bei

  • Quand e scappa i boo, saren su la stalla

  • Chi le in difettale in suspett

  • Crepa panscia putost che roba vanza

  • Ogni ofelŔe, al fa ul s˛ mestee

  • Chi fa ul berin ul luu la mangia

  • Al puaret manca tant, a l'avar manca tutt

  • Quei de Milan larg de buca e strett de man

  • Legna secca e pan fresc, la cÓ la va in malura prest

  • Ul migliur ricostituent le ul breeud de galina e ul decott de cantina

  • Quand ul mund la voeur p¨, la se tacca al bun Ges¨

  • L'amur di donn le cumŔ una castegna: da foeura le bella, dadent ghe la magagna

  • Un bun giuvinott, al dev vess san, vegh ul pan, e vess un bun cristian

  • Latt e dieta ogni mal la quieta

  • Chi voeur la tusa, al dev caressÓ la mamma

  • Ul corp alla terra, lĺanima al Signur e la roba a chi resta

  • Ul coeur di donn le fa a melun: a chi ghĺen dan una fetta, a chi un bucun

  • Febrar le curt, ma le pesc d'un turch

  • A pader avar fieou disperÓ

  • Chi la musura la dura

  • La donna che la stÓ tutt ul dý coi man in man, se la tradiss no incoeu,la farÓ duman

  • La messa le lunga quand la devusiun le curta

  • Per viv san e campÓ vecc ghe veur tre ropp: tante pappe, poche pipe e pocc cervell

  • Quand vun le minga fortunÓ,pieuv in dal c¨  anca a vess setÓ

  • La farina dal diavul la va in crusca

  • Le scritt apus al dom che la donna bruta la teu un bel omm

  • La regula la tegn in pŔe ul cunvent

  • Fin che ghe nŔ viva ul re, quand ghe ne p¨, crepa l'asin e chi ghe su

  • Aguardala le bruta, a nusala la spussa, a duprala la stufa

  • Le mei sudÓ che tremÓ

  • Dona che piang, cavall che suda, omm che spergiura, fals cume Giuda

  • Le mei cunsumÓ i scarp che i lenseu

  • Ul mal al vegn a cavall e al va via a pee

  • La giurnada la sa vanta quand le sira, la donna quand le morta

  • PecÓ de soca e pecÓ de gula portan l'omm alla sepoltura

  • Ogni mal al guaris prest quand al se cura de fresc

  • Chi roba un p˛ da pan al va in galera, chi roba una cittÓ porta bandiera

  • Ul can chĺel baia al mord no

  • Ul pusse bun di russ la butta ul pÓ in dal puss

  • La cunsulaziun di puaritt, le quela de vultÓ ul c¨ ai travýtt

  • Ne donna ne tela a lum de candela

  • Dal cantÓ se cugnuss l'usell, dal parlÓ se musura ul cervell

  • La gatta malfidenta cume la fa la pensa

  • Dota preparada, tusa dimenticada

  • Quand i gain curan a tecc, ochĺel pieouv o chĺel fa frecc

  • Se te veurat cunservÓ la salut, fa no ul smurfius:Ú mangia dal tutt

  • Sa liga la buca dumÓ ai sacc

  • Ul can al mena la cua no par ul padrun ma par ul pan

  • Batt i pagn salta feura la stria

  • Ul pess gross al mangia quel picui

  • Non ghĺŔ sabat senza sunno ghĺŔ donna senza amur, no ghĺŔ prÓ senza erba e no ghĺŔ camisa senza merda

  •  I paroll in cume i scires: da drŔ a vuna ne va dess

  • Gaina vegia fa bun breud

 

 

 

 


Il vecchio Uricc
Il Paese delle Oche
Cosa di Mangiava
Mercato, Bachi da Seta
Cosa facevano i Ragazzi
Il Bosco
I giochi
Le Pratiche Religiose
Natale ed il Mese Mariano
Vita Militare
Altri Ricordi
Signor Arturo:
Gli Ambulanti
I giochi
Alimentazione
Vita Sociale
Considerazioni


Uricc in Dialett
Gravidansa e Nascita
Cuscritt e Vita Milidar
Fidanzament e Nozze
La famiglia Patriarcal
LaurÓ
Stagiun e loro ritmo
Vita dell'ann
Segheria, Patati e Maragun
I Mort
La Stalla
Ul viv da tutt i Dý
Medisin, Credens Medich e vestý
I mestŔ
Ul Paesagg
Scheura e Gioeuc
Proverbi:
Pagina Prima
Pagina Seconda
Pagina Terza
Pagina Quarta
Pagina Quinta


Memorie di G.Ceriani
Com'era Origgio
Le Strade
Le Campagne
I Cassinot e i Strasce
Le Feste Religiose
I Cortili
Cognomi e Soprannomi


Storia del Bozzente
Detto Cislaghese
Introduzione
Parte Storica, I tre Torrenti
Il contratto Borromeo del 1603
Cavo Borromeo
Le difese dei Paesi
La Grande Piena del 1756
Le conseguenze della Piena
Il Piano di Separazione
I tre Torrenti
I Lavori
Situazione Attuale
Brano in Dialetto
Traduzione


Il Centro di Compostaggio
Centro Storico
Bosco a Rischio:
Cos'Ŕ la Zona F
La lettera del Sindaco
Lettera del 22-02-2002
Lettera 30-05-2002
Considerazioni
Cons.Comun 05-07-02
Cons.Comun 06-12-02
Esondazione 04-05-2002
QualitÓ Aria Settembre
QualitÓ Aria Dicembre
Proporzioni Zona Boschiva
Ecologia ai Tempi di Orazio
Nuovi Sviluppi su: www.adboriggio.org


Oratio Autobus
Stradario
Orario Treni FNM
Associazioni Origgesi
Sindaco e Giunta
Consiglieri Comunali
Orari Uffici comunali