!!-!! Sono Aperti nuovi servizi: Orari Autobus per Saronno e Rho, Stradario Completo di Origgio, Lista Associazioni Origgesi con indirizzi

 


Home Page
Dov'Ŕ Origgio
Il Gonfalone

Stradario


La storia del Paese
dagli albori al 1110
dal 1110 al 1497
dal 1497 al 1985
dal 1895 ad oggi


La Madonnina del Bosco
L'Antica Cappella
La Miracolosa Madonna
L'Annunciazione
La SolennitÓ
Provvidenziale Giumento
Il Nuovo Santuario
Pellegrinaggi


Chiesetta di San Giorgio
Dalle Origini al 1700
Il San Giorgio Attuale
Foto Interne


La Chiesa Parrocchiale
Le Prime Notizie
Visita Pastorale del 1570
La chiesa nel Seicento
Il primo Settecento
Il secondo Settecento
L'Ottocento
dal 1910 ad Oggi
I dipinti:
PietÓ con dondatore
S.Carlo adora la Croce
La visione di S.Antonio
La statua Dorata
Foto Interne


Castello Borromeo


Torre ai Caduti


Villa Borletti
Articolo Informazona


TorreSchiapparelli


Il Bosco di Origgio
GeneralitÓ
Fitogenesi Originaria e Note Storiche
Vegetazione Arborea Autoctona
Altri Arbusti ed Erbe
Essenze Introdotte
Funghi
Fauna: Mammiferi e Rettili
Fauna: Volatili e Farfalle
Alberi di particolare interesse o pregio
Problemi
Riassunto sul Bosco:
Natura e Storia 1
Natura e Storia 2
Natura e Storia 3


Piantina dei Monumenti
Links su Origgio
Ringraziamenti


Gallerie Fotografiche:
I Monumenti
La CiviltÓ
I Paesaggi


Contattatemi anche per il minimo dubbio o chiarimento!

 

Ghĺera in passaa ein part ancam˛,tutt un mund de credens e de pratic che restan in pussŔss dumÓ ai donn anzian e spusÓ,difficil da penetrÓ,supratutt ai oman. Dĺaltra part,se la sbrigavan rapidament e vulentera col di: in robb de d˛nn,mestŔ de d˛nn.

I robb de d˛nn,eran anca i ciaciar tra cumÓa,i beegh tra visin de cÓ,ma eran supratutt quel che riguardava la d˛nna cume miŔe e mamma,la gravidansa,la nascita,lĺallatßment ela cura del fieou appena nassuu.El stato de gravidansa d'una donna al portava mai di mutament nel ritmo de vita e de laurÓ,la continuava el so traficÓ tra cÓ e camp;capitava di voeult de turnÓ de premura dal camp par i dulur.

El parto al vigneva sempar in cÓ,cunt l'aiut di visitt de cÓ e dala levatrice,sensa la presensa de l'omm.  Eran propri i pocc riguard durant la gravidansa che causava,oltre che tanti abort e tanta murtalitÓ infantil,anche tanti mort de mamm,tant che sa sentiva di spess: pora d˛nna le morta de parto.

Per la d˛nna cuminciava,subit dopu el parto el periodo della quarantena.per quaranta dý l'era circundada de riguard e rispett sia nel laurÓ,sia nel mangiÓ.

Per allevÓ el fieou,la sa tegniva ai modi impost dalla tradisiun.  Rarament el fieou appena nass¨ al ghĺaveva una sua c˙na;solitament al mettevan nel lett matrimunial in mess tra la mamma e ul papÓ in modo da tegnýll al cald.Al fasÓven cunt una lunga fÓsa che la tigneva strett i gamb per evitÓ de cress stort,ghe sa cupriva i man e el c˛ cunt i guantitt e la scuffia de cutun per minga irritag la pell.El fieou al veniva cambiÓ d˛ o tre voeult al dý,a urr fiss,mai de nott,e ogni voeulta che l'era bagnÓ o spurch,perchŔ sa diseva che al stess mei in dala sua pissa e al creßess pusse sÓn.  La mamma la nutriva col s˛ latt,e quand l'era sensa,el fieou al veniva dÓ,se pussibil a balia,oppur ghe se dava el latt de vaca.  El battesim al fasevan prest,solitament la prima o segunda dumenica dopu la nascita,e al vegniva festeggia anca dai pusse puaritt.  El fieou al purtavan in gesa prima dal vespar accumpagnÓ dal corteo del pÓ,dai padritt e da parent.(la mamma la restava sempar a cÓ).  Fini la breve cerimonia,se turnava a cÓ e per festegiÓ l'avveniment se pranzava cunt el padrin e la madrina.

Fini la festa,la vita la riprendeva el so curs nurmal,e i fieou sarisan cress¨ visin ai socc dalla mamma,fino a quand eran in grado de laurÓ.DopodichŔ l'era el pÓ che al comandava sui fieou mentre la mamma la sa faseva de part.Del rest i genÝtur trattavan i fieou cunt distacc,perchŔ credevan che ai fieou bisognass vuregh ben,ma sensa dimustraghel.

Ho parlÓ de nascita e battesim,ma sembra oppurtun ricurda di nom e suranomm che usavan i nost vecc che in genere se tramandavan da pÓ in fieou.Infatti l'era quasi un obblig mural mettig ai fieou i nom dei nonni o quei de parent strett.

I nom pussŔ frequent eran:

Ngiuleou - Ngiulin - Togn - CÓrlu - Carleta - Carleou - Luisin - Luiseou - Giusepp - Giuseppin - Pin - Pineou - Filiss - Filiseou - Filisin - Fineou - Davidýn - DŔla - Mariulin - Paulin - Pidrin - Pedar - Pierin - Ambreous - Ernest - Vincens - Cecoeu - Vitori.

Ngiulina - Carulina - Luisina - Maria - Marieta - Mariuccia - Pineta - Pinuccia - Pina - Filisina - Serafina - Paulina - Rica - Teresa - Teresina - Teresota - Speranza - Vincensina - Rosa - Rusetta - Rina

In paes i famili e i personn eran n˛ cugnussu dal nom e cugnom,ma dai suranom che quasi tucc ghĺaevan.Per esempi mi sunt dal Barbaia, ghe quei dal Miscett, dal Sisteou, dal Ventura, dal Sacrista, dal Fulceta, dal Gris, dal Lasarin, dal Cirilu, dal ValŔra, dal Cartabi, dal FarŔe, dal GalŔtt, dal Galdin, dal Venasca, dal Baluun, dal Gutin, dal Brocc, dalla Strapina, dalla Murciona, dal Malingamba, dalla Furnßs, dal Tona, dal Cunscin, dal PustŔe, dal Lumasc, dal Sanatur, dal PisÚla, dal Barlett, di Tamburitt, dal CisÓa, da l'Uliee, dal Matur, dal Puncireou, dal Suquaratt, di Sciavatitt,

PROVERBI SULLA NASCITA

  • Quand al nass le bell,quand al sa spusa le bravu,quand al meour le bun.

  • Dopu tri dý dag i vizi che te podat mantegnigh.

  • Bei in fasa,brutt in piasa.

  • Beata la sp˙sa se la prima lŔ una tousa.

  • In cÓ da gentilomm,prima i donn e dopu i oman.

 

 

 


Il vecchio Uricc
Il Paese delle Oche
Cosa di Mangiava
Mercato, Bachi da Seta
Cosa facevano i Ragazzi
Il Bosco
I giochi
Le Pratiche Religiose
Natale ed il Mese Mariano
Vita Militare
Altri Ricordi
Signor Arturo:
Gli Ambulanti
I giochi
Alimentazione
Vita Sociale
Considerazioni


Uricc in Dialett
Gravidansa e Nascita
Cuscritt e Vita Milidar
Fidanzament e Nozze
La famiglia Patriarcal
LaurÓ
Stagiun e loro ritmo
Vita dell'ann
Segheria, Patati e Maragun
I Mort
La Stalla
Ul viv da tutt i Dý
Medisin, Credens Medich e vestý
I mestŔ
Ul Paesagg
Scheura e Gioeuc
Proverbi:
Pagina Prima
Pagina Seconda
Pagina Terza
Pagina Quarta
Pagina Quinta


Memorie di G.Ceriani
Com'era Origgio
Le Strade
Le Campagne
I Cassinot e i Strasce
Le Feste Religiose
I Cortili
Cognomi e Soprannomi


Storia del Bozzente
Detto Cislaghese
Introduzione
Parte Storica, I tre Torrenti
Il contratto Borromeo del 1603
Cavo Borromeo
Le difese dei Paesi
La Grande Piena del 1756
Le conseguenze della Piena
Il Piano di Separazione
I tre Torrenti
I Lavori
Situazione Attuale
Brano in Dialetto
Traduzione


Il Centro di Compostaggio
Centro Storico
Bosco a Rischio:
Cos'Ŕ la Zona F
La lettera del Sindaco
Lettera del 22-02-2002
Lettera 30-05-2002
Considerazioni
Cons.Comun 05-07-02
Cons.Comun 06-12-02
Esondazione 04-05-2002
QualitÓ Aria Settembre
QualitÓ Aria Dicembre
Proporzioni Zona Boschiva
Ecologia ai Tempi di Orazio
Nuovi Sviluppi su: www.adboriggio.org


Oratio Autobus
Stradario
Orario Treni FNM
Associazioni Origgesi
Sindaco e Giunta
Consiglieri Comunali
Orari Uffici comunali