!!-!! Sono Aperti nuovi servizi: Orari Autobus per Saronno e Rho, Stradario Completo di Origgio, Lista Associazioni Origgesi con indirizzi

 


Home Page
Dov'è Origgio
Il Gonfalone

Stradario


La storia del Paese
dagli albori al 1110
dal 1110 al 1497
dal 1497 al 1985
dal 1895 ad oggi


La Madonnina del Bosco
L'Antica Cappella
La Miracolosa Madonna
L'Annunciazione
La Solennità
Provvidenziale Giumento
Il Nuovo Santuario
Pellegrinaggi


Chiesetta di San Giorgio
Dalle Origini al 1700
Il San Giorgio Attuale
Foto Interne


La Chiesa Parrocchiale
Le Prime Notizie
Visita Pastorale del 1570
La chiesa nel Seicento
Il primo Settecento
Il secondo Settecento
L'Ottocento
dal 1910 ad Oggi
I dipinti:
Pietà con dondatore
S.Carlo adora la Croce
La visione di S.Antonio
La statua Dorata
Foto Interne


Castello Borromeo


Torre ai Caduti


Villa Borletti
Articolo Informazona


TorreSchiapparelli


Il Bosco di Origgio
Generalità
Fitogenesi Originaria e Note Storiche
Vegetazione Arborea Autoctona
Altri Arbusti ed Erbe
Essenze Introdotte
Funghi
Fauna: Mammiferi e Rettili
Fauna: Volatili e Farfalle
Alberi di particolare interesse o pregio
Problemi
Riassunto sul Bosco:
Natura e Storia 1
Natura e Storia 2
Natura e Storia 3


Piantina dei Monumenti
Links su Origgio
Ringraziamenti


Gallerie Fotografiche:
I Monumenti
La Civiltà
I Paesaggi


Contattatemi anche per il minimo dubbio o chiarimento!

 

Un’altra Visita Pastorale si tenne ad Origgio l’11 ottobre 1621.

            La relazione della Visita ci dice che fu visitata la chiesa di S.Maria, detta antichissima (perantiqua): questa chiesa misurava in lunghezza 33 cubiti e 20 in larghezza; era alta 18,5 cubiti.  Era dunque più vasta della parrocchiale di S. Giorgio.  Aveva una sola navata e un solo altare: sull'altare quattro candelieri d'ottone e due angeli pure di ottone.  Come pala d'altare, un quadro dalla cornice d'oro raffigurante la fuga in Egitto.  Sulla parete sinistra della cappella dell’altar maggiore era dipinta la Vergine col Bambino e il piccolo S. Giovanni Battista.

Un campaniletto quadrato era sul lato destro della chiesa, con due campane le cui corde venivano fornite dal parroco ".

Alla chiesa di S. Maria era annesso il legato lasciato dal parroco don Andrea Bonsignori, di cui abbiamo già parlato in quanto tale legato non veniva adempiuto.  Alla chiesa di S. Maria si veniva spesso in processione, e precisamente: la quarta domenica di gennaio, per la commemorazione dei santi Defendente e Cristoforo, e si cantavano le litanie; la quarta domenica di febbraio, per la commemorazione di S.Agata e di S. Ambrogio; la quarta domenica di maggio per la commemorazione dei santi Vittore, Maiolo, Siro e Bernardino; la quarta domenica di giugno per la commemorazione dei santi Erasmo, Vito, Modesto e Crescenzia.  La quarta domenica di agosto si commemorava la Trasfigurazione, S. Sisto e la decollazione di S. Giovanni Battista; la quarta di novembre si commemorava S. Caterina, e la quarta di dicembre S. Giacomo (di cui il 29 dicembre si celebrava la festa dell'Ordinazione) e S. Eugenio.

Una processione si teneva anche il martedì dopo la Pentecoste (secondo le leggi canonícbe di allora erano giorni festivi di precetto, oltre la Pentecoste, il lunedì e il martedì successivi) al Santuario della Madonna di Saronno.

Dato che siamo in tema di processioni, dobbiamo ricordare che ogni terza domenica del mese si teneva la processione del Santissimo Sacramento; le processioni del lunedì dopo Pentecoste si tenevano per tutto il territorio della parrocchia.
 

Inoltre ad Origgio si osservavano anche queste feste particolari, considerate di precetto: i giorni 3, 4 e 5 di gennaio in onore dei santi Tre Re Magi; il 22 gennaio in onore di S. Vincenzo; il 20 agosto in onore di S. Bernardo da Chiaravalle; il 18 settembre in onore di S.Eustorgio; il lunedì dopo la domenica in Albis.

    Nella seconda metà del Seicento si sentì il bisogno di rifare, o meglio di ampliare, la chiesa di S. Maria, che era stata costruita un secolo prima, forse con troppa povertà di mezzi.  Ora ad invitare al rifacimento e ad un ampliamento era il conte Antonio Renato Borromeo, figlio di un nipote del cardinal Federico, cioè di Giulio Cesare e della marchesa e duchessa Giovanna Cesis.  Antonio Renato era conte di Arona, marchese di Angera, duca di Cerro e Maestro di Campo; nel 1663 sposò Elena Visconti, figlia di Tebaldo marchese di Cislago.

Antonio Renato Borromeo desiderava costruire una cappella nella chiesa di S. Maria ed aveva inoltrato allo scopo una domanda alla Curia Arcivescovile di Milano, unendo anche un disegno.  La Curia incaricò il prevosto di Rho di fare un sopraluogo; questi adempì l'incarico e diede voto favorevole, quindi la Curia emanò il sospirato permesso. 

 

 


Il vecchio Uricc
Il Paese delle Oche
Cosa di Mangiava
Mercato, Bachi da Seta
Cosa facevano i Ragazzi
Il Bosco
I giochi
Le Pratiche Religiose
Natale ed il Mese Mariano
Vita Militare
Altri Ricordi
Signor Arturo:
Gli Ambulanti
I giochi
Alimentazione
Vita Sociale
Considerazioni


Uricc in Dialett
Gravidansa e Nascita
Cuscritt e Vita Milidar
Fidanzament e Nozze
La famiglia Patriarcal
Laurà
Stagiun e loro ritmo
Vita dell'ann
Segheria, Patati e Maragun
I Mort
La Stalla
Ul viv da tutt i Dì
Medisin, Credens Medich e vestì
I mestè
Ul Paesagg
Scheura e Gioeuc
Proverbi:
Pagina Prima
Pagina Seconda
Pagina Terza
Pagina Quarta
Pagina Quinta


Memorie di G.Ceriani
Com'era Origgio
Le Strade
Le Campagne
I Cassinot e i Strasce
Le Feste Religiose
I Cortili
Cognomi e Soprannomi


Storia del Bozzente
Detto Cislaghese
Introduzione
Parte Storica, I tre Torrenti
Il contratto Borromeo del 1603
Cavo Borromeo
Le difese dei Paesi
La Grande Piena del 1756
Le conseguenze della Piena
Il Piano di Separazione
I tre Torrenti
I Lavori
Situazione Attuale
Brano in Dialetto
Traduzione


Il Centro di Compostaggio
Centro Storico
Bosco a Rischio:
Cos'è la Zona F
La lettera del Sindaco
Lettera del 22-02-2002
Lettera 30-05-2002
Considerazioni
Cons.Comun 05-07-02
Cons.Comun 06-12-02
Esondazione 04-05-2002
Qualità Aria Settembre
Qualità Aria Dicembre
Proporzioni Zona Boschiva
Ecologia ai Tempi di Orazio
Nuovi Sviluppi su: www.adboriggio.org


Oratio Autobus
Stradario
Orario Treni FNM
Associazioni Origgesi
Sindaco e Giunta
Consiglieri Comunali
Orari Uffici comunali