!!-!! Sono Aperti nuovi servizi: Orari Autobus per Saronno e Rho, Stradario Completo di Origgio, Lista Associazioni Origgesi con indirizzi

 


Home Page
Dov'è Origgio
Il Gonfalone

Stradario


La storia del Paese
dagli albori al 1110
dal 1110 al 1497
dal 1497 al 1985
dal 1895 ad oggi


La Madonnina del Bosco
L'Antica Cappella
La Miracolosa Madonna
L'Annunciazione
La Solennità
Provvidenziale Giumento
Il Nuovo Santuario
Pellegrinaggi


Chiesetta di San Giorgio
Dalle Origini al 1700
Il San Giorgio Attuale
Foto Interne


La Chiesa Parrocchiale
Le Prime Notizie
Visita Pastorale del 1570
La chiesa nel Seicento
Il primo Settecento
Il secondo Settecento
L'Ottocento
dal 1910 ad Oggi
I dipinti:
Pietà con dondatore
S.Carlo adora la Croce
La visione di S.Antonio
La statua Dorata
Foto Interne


Castello Borromeo


Torre ai Caduti


Villa Borletti
Articolo Informazona


TorreSchiapparelli


Il Bosco di Origgio
Generalità
Fitogenesi Originaria e Note Storiche
Vegetazione Arborea Autoctona
Altri Arbusti ed Erbe
Essenze Introdotte
Funghi
Fauna: Mammiferi e Rettili
Fauna: Volatili e Farfalle
Alberi di particolare interesse o pregio
Problemi
Riassunto sul Bosco:
Natura e Storia 1
Natura e Storia 2
Natura e Storia 3


Piantina dei Monumenti
Links su Origgio
Ringraziamenti


Gallerie Fotografiche:
I Monumenti
La Civiltà
I Paesaggi


Contattatemi anche per il minimo dubbio o chiarimento!

 

I mestè par quei l'è necessari parlà finchè ul quader dalla vita dal passàa la sia meno incumpieta, in chi attività indispensabil a integrà e cumpletà l'attività di camp e da cà.

Tanti mestee che accennerò in già scumpars o in in via d'estinziun. Incuminciem cunt ul “carretèe”.

Quela dal carretèe l'era una vita dura, che dumà certi oman rubust pudevan fà. La prima cura dal carretèe l'era par ul cavall o mull. Al cavall bisognava dag da mangià, fen o bià, e da bèe, e netàl cunt bruscia e spasseta.

Ul carretèe al purtava legna e carbun; al trasportava sabbia, quadrei, cement, legnam par custruziun, e al faseva trasport su richiesta da chiunque.

UL FATUR

Ul fatùr l'era una tipica figura legada all'esistenza dalla grossa proprietà terriera. I so funziun eran divers: al ritirava gli affitt dalla terra e di cà, decideva e dirigeva i laurà che gh’era da fà nella pruprietà, in poch paroll al faseva le veci dal padrun.

UL BOTTAIO

Ul bottaio l'era un mudest ma abil e indispensabil artigian che sa ricureva ogni voeulta che gh’era bisogn da fà un recipient neuv buta o mastell ca l'era, o par riparà qui vecc.

Ul bottaio oltre a sistemà butt e mastei, al custruiva neuv di carr, al faseva carioll e al riparava tutt quel ca l'era custruì in legn.

UL FERACAVAI (maniscalco)

La butega dal feracavai la s'affaciava cunt la porta sempar verta su un portich. All'interno dalla butega gh’era un gross suffiett che alimentava ul feug a carbun, piss sotta un grand caminn, mentre ai paret gh’era tacasù gl’attress e supratutt fèr da cavai d'ogni tipo e misur. Appena arrivava un quadrupede, ul feracavai al catava feu ul fèr già sgrussà e, dopu aveg taià e limà i ung, al gh’adattava a cald ul fèr manegiandul cunt di tenai battendul sull'incudin. Quan l'aveva ridott alla furma giusta dal zoccul, la schisciava, anmò cald in modo da adatàl ben.

Ul feracavai alura al fissava ul fèr cunt di ciod furgià apposta par quel. Inscì ul caval l'era prunt par laurà e truttà par di mes.

L'UMBRELE

L'umsrelè l'era un'ambulant che al passava par i curt, prima a ritirà gl’umbrei rott e peu a ripurtai giustà.

L'usava tela, manic e fèr d'umbrei vecc, e supratutt cunt la sua abilità, l’umbrelè al giustava umbrei d'ogni tipo.

UL CADREGATT

Ul cadregatt l'era un ambulant che appariva in paes in periodi fiss, al gh’aveva sui spall un gerla ndue al tegneva i so attress e la fassina da paia par impaià ul fund di cadreg.

Al faseva anca lù ul gir par i curt par ritirà i cadreg d'impaià e peu al sa settava giò in un angul dalla strada e all'eseguiva ul so laurà cunt abilità e rapidità.

Al dueva prima fà ul cordul, dueva cioè rutulà i fil da paia in modo da furmà un specie da corda che continuava allungà, cunt l'aggiunta de fil da paia, a man a man che cunt quela intrecciava ul pian d'appogg dalla cadrega in quatar part triangular. Finì ul so laurà, al rifaseva ul gir par i curt a ricunsegnà i cadreg riparà.

UL MULITA

Ul mulita al passava par i curt purtando cunt sè l'uccurent par ul propri laurà, ca l'era costitui dalla meula a pedal, muntà su una specie de carriola.

I donn ghe purtavan forbis e curteie folc da mulà, ul mulita, al ciapava ul curtell da mulà, al studiava prima la lama; dopu, cunt man leggera o pesant, a segunta dalla necessità, l’accustava alla meula. Nel gir da poch minutt ul curtell l'era prunt, e tastando cul did, alsentiva ul fil dalla lama; al ghe dava una cudada e ul curtell l'era a post, prunt par l'uso.

UL MURNE

Furment e maragun, ch’eran alla base dall'alimentasiun da tuce i famili, tegnù in surèe dopu ul raccolt, vegnivan trasfurmà in farina dal murnè ogni voeulta che gh’era bisogn.

S'andava cui sacch da gran al murìn, cunt l'aiutt dal murnè sa vuiava ul gran in di cilindar da sass, che girando al trasfurmava ul gran in farina.

UL MAGNAN

Ul magnan l'era un artigian che cunt poch attress e tanta maestria al trasformava parieu e padei rott in manera da sembra neuv.

UL SPASSACAMIN

Ul spassacamin cunt ul so garzun, cunt cord, rampin, spassulun da fèr, scarp da corda ai pèe par mei caminà sui tecc, passavan pa i cà a cerca se gh’era ul camìn da spassà.

Par spassà ul camin ul spassacamin andava sultecc dalla cà e al calava lung ul cundott dal camin una corda che ul garzun al bass alghe legava ul spassulun da fèr, dopodichè al tiravan sù, e giò finchè la carisna la s'era stacada tutta.

UL STRASCE

Ul problema dei rifiuti l'era nel passa scunusù. Tutt serviva e, in una manera o nell'altra venivan riutilisà. Cal pocc che propri sa pudeva nò usà cume i strasc e un quai fèr rott, ghe sa davan al strascee che al girava par i curt cunt ul caretìn tirà dal cavoll o da l'asnìn, in cambi da un pò da saun e da cunegrina.

UL BAGATT

La sua buttega l'era da solit un sgabussin, pien da scarp, curam, tumer efurmi. Sotta la finestra gh’era un taulìn bass tutt pien da riquader par separà i ciod da diversa misura, e altar material davanti a stò taulìn stava ul bagatt setta giò su un sgabell cal laurava. Ul sò laurà principai al consisteva nel mett pess, ratupà e sulà scarp e zibrett.

Cunt i ritai da pèll al faseva anca i sport dal pan.

UL MEDIATUR

Ul mediatur l'era, e in part l'è anmò, l’intermediari ritenù indispensabil, ogni voeulta che ul paisan al vureva vend la sua roba al cummerciant. Ogni voeulta chel dueva vend una vacca, un buscin, un purcell, oppur dal fen, dalla paia, di legn, e parfina di camp e cà. Ul mediatur l'era una persona stimada dall'acquirent e dal vendidur che al cercava da stabilì ul prezzì giust che accuntentass tucc e dù.

 

 

 


Il vecchio Uricc
Il Paese delle Oche
Cosa di Mangiava
Mercato, Bachi da Seta
Cosa facevano i Ragazzi
Il Bosco
I giochi
Le Pratiche Religiose
Natale ed il Mese Mariano
Vita Militare
Altri Ricordi
Signor Arturo:
Gli Ambulanti
I giochi
Alimentazione
Vita Sociale
Considerazioni


Uricc in Dialett
Gravidansa e Nascita
Cuscritt e Vita Milidar
Fidanzament e Nozze
La famiglia Patriarcal
Laurà
Stagiun e loro ritmo
Vita dell'ann
Segheria, Patati e Maragun
I Mort
La Stalla
Ul viv da tutt i Dì
Medisin, Credens Medich e vestì
I mestè
Ul Paesagg
Scheura e Gioeuc
Proverbi:
Pagina Prima
Pagina Seconda
Pagina Terza
Pagina Quarta
Pagina Quinta


Memorie di G.Ceriani
Com'era Origgio
Le Strade
Le Campagne
I Cassinot e i Strasce
Le Feste Religiose
I Cortili
Cognomi e Soprannomi


Storia del Bozzente
Detto Cislaghese
Introduzione
Parte Storica, I tre Torrenti
Il contratto Borromeo del 1603
Cavo Borromeo
Le difese dei Paesi
La Grande Piena del 1756
Le conseguenze della Piena
Il Piano di Separazione
I tre Torrenti
I Lavori
Situazione Attuale
Brano in Dialetto
Traduzione


Il Centro di Compostaggio
Centro Storico
Bosco a Rischio:
Cos'è la Zona F
La lettera del Sindaco
Lettera del 22-02-2002
Lettera 30-05-2002
Considerazioni
Cons.Comun 05-07-02
Cons.Comun 06-12-02
Esondazione 04-05-2002
Qualità Aria Settembre
Qualità Aria Dicembre
Proporzioni Zona Boschiva
Ecologia ai Tempi di Orazio
Nuovi Sviluppi su: www.adboriggio.org


Oratio Autobus
Stradario
Orario Treni FNM
Associazioni Origgesi
Sindaco e Giunta
Consiglieri Comunali
Orari Uffici comunali