!!-!! Sono Aperti nuovi servizi: Orari Autobus per Saronno e Rho, Stradario Completo di Origgio, Lista Associazioni Origgesi con indirizzi

 


Home Page
Dov'è Origgio
Il Gonfalone

Stradario


La storia del Paese
dagli albori al 1110
dal 1110 al 1497
dal 1497 al 1985
dal 1895 ad oggi


La Madonnina del Bosco
L'Antica Cappella
La Miracolosa Madonna
L'Annunciazione
La Solennità
Provvidenziale Giumento
Il Nuovo Santuario
Pellegrinaggi


Chiesetta di San Giorgio
Dalle Origini al 1700
Il San Giorgio Attuale
Foto Interne


La Chiesa Parrocchiale
Le Prime Notizie
Visita Pastorale del 1570
La chiesa nel Seicento
Il primo Settecento
Il secondo Settecento
L'Ottocento
dal 1910 ad Oggi
I dipinti:
Pietà con dondatore
S.Carlo adora la Croce
La visione di S.Antonio
La statua Dorata
Foto Interne


Castello Borromeo


Torre ai Caduti


Villa Borletti
Articolo Informazona


TorreSchiapparelli


Il Bosco di Origgio
Generalità
Fitogenesi Originaria e Note Storiche
Vegetazione Arborea Autoctona
Altri Arbusti ed Erbe
Essenze Introdotte
Funghi
Fauna: Mammiferi e Rettili
Fauna: Volatili e Farfalle
Alberi di particolare interesse o pregio
Problemi
Riassunto sul Bosco:
Natura e Storia 1
Natura e Storia 2
Natura e Storia 3


Piantina dei Monumenti
Links su Origgio
Ringraziamenti


Gallerie Fotografiche:
I Monumenti
La Civiltà
I Paesaggi


Contattatemi anche per il minimo dubbio o chiarimento!

 

Le vicende dei Bozzente, fin qui descritte, sono sintetizzate da un brano della poesia scritta verso la seconda metà dei 1800 dal Sig.  Carlo Valcamonica, venuto a Cislago con l'incarico di speziale.
In questo suo scritto, in un dialetto cislaghese poco ortodosso, vengono rievocati i punti più significativi della
storia del torrente:
- Il corso del torrente che si snoda fra le vie del paese
- La grande piena del 1756
- La seconda deviazione del suo corso del 1760
- li difetto del nuovo tratto del suo corso, con la "descrizione" di una delle inondazioni periodiche
- La formazione del laghett... con una sua libera interpretazione

Per rendere i versi più comprensibili a chi non ha molta confidenza con il nostro dialetto, è stata affiancata una versione in lingua che cura più il rispetto della rima che la forma.

 

Cislagh se voerem cred al sur segrista
De San Giovann in Conca de Milan
Ch'el sa tradù el latin a prima vista
Con gramatega a calepin in man,
Voeur dì: al de chi del lagh: donca al de là
Gh'era sicur on lagh, no ghè prusmà.

Ai noster temp on btilo d'on fattor
Per giustifica el titol de Cislagh
No calcoland ne spesa, ne sudori
El se miss in la ment de fall on lagh;
Ma pover desgraziaa! l'ha faa on laghett
Che l'acqua la ten tant com'en cribiett!

Ona voeulta in del mezz de sto paes
Passava per so comod on torrent
Che cont on termen puro milanes,
Ch'el ven de bozza, el ciamen el Bozzent,
De solit succ, ma quand el pioeuv, el pioeuv,
El se impiendiss anca pussee d'on oeuv.

Cent quindes ann indree, rompuu ogni bria
El l'ha inondaa fasend rovinn e dagn:
Tanti ca j’ha distrutt e mennaa via;
L'ha traa sotto sora cort, strad e campagn;
E pesg anmò, per nostra mala sort,
In sto piennon quindes personn gh’hinn mort.

Poeu l'han incanalaa, sto car bellee,
In manera che l'acqua insci pian pian
L'andass a consumà lee da par lee
In di bosch giò de Ubold e Gerenzan:
Ma in sto Vottanta anmò ona canajada
Sta birba d'on Bozzent  te me l'ha fada.

Tra Mozzaa e la frazion de San Martin
L'ha sormontaa con l'acqua e strada e riva;
L'ha quatta giò bosch e campagn vesin,
E nanca el nost stradon el se la schiva,
Chè on colp de fianch ne taja foeu on chignoeu
Com'el fuss batelmat, o quartiroeu.

E l'è pur anch staa fortunaa el tranvaj
A passagh su on quart d'ora prima e appenna
Che l'acqua in del terron la fass el taj
Largh on des pass, lassand (sfogaa la pienna
Per via d'on bus diventaa a sveli trincera)
Tutt el telar sospes, ch'el par nanch vera.

 

 

 


Il vecchio Uricc
Il Paese delle Oche
Cosa di Mangiava
Mercato, Bachi da Seta
Cosa facevano i Ragazzi
Il Bosco
I giochi
Le Pratiche Religiose
Natale ed il Mese Mariano
Vita Militare
Altri Ricordi
Signor Arturo:
Gli Ambulanti
I giochi
Alimentazione
Vita Sociale
Considerazioni


Uricc in Dialett
Gravidansa e Nascita
Cuscritt e Vita Milidar
Fidanzament e Nozze
La famiglia Patriarcal
Laurà
Stagiun e loro ritmo
Vita dell'ann
Segheria, Patati e Maragun
I Mort
La Stalla
Ul viv da tutt i Dì
Medisin, Credens Medich e vestì
I mestè
Ul Paesagg
Scheura e Gioeuc
Proverbi:
Pagina Prima
Pagina Seconda
Pagina Terza
Pagina Quarta
Pagina Quinta


Memorie di G.Ceriani
Com'era Origgio
Le Strade
Le Campagne
I Cassinot e i Strasce
Le Feste Religiose
I Cortili
Cognomi e Soprannomi


Storia del Bozzente
Detto Cislaghese
Introduzione
Parte Storica, I tre Torrenti
Il contratto Borromeo del 1603
Cavo Borromeo
Le difese dei Paesi
La Grande Piena del 1756
Le conseguenze della Piena
Il Piano di Separazione
I tre Torrenti
I Lavori
Situazione Attuale
Brano in Dialetto
Traduzione


Il Centro di Compostaggio
Centro Storico
Bosco a Rischio:
Cos'è la Zona F
La lettera del Sindaco
Lettera del 22-02-2002
Lettera 30-05-2002
Considerazioni
Cons.Comun 05-07-02
Cons.Comun 06-12-02
Esondazione 04-05-2002
Qualità Aria Settembre
Qualità Aria Dicembre
Proporzioni Zona Boschiva
Ecologia ai Tempi di Orazio
Nuovi Sviluppi su: www.adboriggio.org


Oratio Autobus
Stradario
Orario Treni FNM
Associazioni Origgesi
Sindaco e Giunta
Consiglieri Comunali
Orari Uffici comunali