!!-!! Sono Aperti nuovi servizi: Orari Autobus per Saronno e Rho, Stradario Completo di Origgio, Lista Associazioni Origgesi con indirizzi

 


Home Page
Dov'è Origgio
Il Gonfalone

Stradario


La storia del Paese
dagli albori al 1110
dal 1110 al 1497
dal 1497 al 1985
dal 1895 ad oggi


La Madonnina del Bosco
L'Antica Cappella
La Miracolosa Madonna
L'Annunciazione
La Solennità
Provvidenziale Giumento
Il Nuovo Santuario
Pellegrinaggi


Chiesetta di San Giorgio
Dalle Origini al 1700
Il San Giorgio Attuale
Foto Interne


La Chiesa Parrocchiale
Le Prime Notizie
Visita Pastorale del 1570
La chiesa nel Seicento
Il primo Settecento
Il secondo Settecento
L'Ottocento
dal 1910 ad Oggi
I dipinti:
Pietà con dondatore
S.Carlo adora la Croce
La visione di S.Antonio
La statua Dorata
Foto Interne


Castello Borromeo


Torre ai Caduti


Villa Borletti
Articolo Informazona


TorreSchiapparelli


Il Bosco di Origgio
Generalità
Fitogenesi Originaria e Note Storiche
Vegetazione Arborea Autoctona
Altri Arbusti ed Erbe
Essenze Introdotte
Funghi
Fauna: Mammiferi e Rettili
Fauna: Volatili e Farfalle
Alberi di particolare interesse o pregio
Problemi
Riassunto sul Bosco:
Natura e Storia 1
Natura e Storia 2
Natura e Storia 3


Piantina dei Monumenti
Links su Origgio
Ringraziamenti


Gallerie Fotografiche:
I Monumenti
La Civiltà
I Paesaggi


Contattatemi anche per il minimo dubbio o chiarimento!

 

La presenza dei Viburnum opulus, indicatore di situazioni di falda superficiale e' piuttosto importante; questo arbusto dai bellissimi fiori produce bacche velenose per l'uomo ma appetite da molte specie di uccelli.

In alcuni cedui marginali e' presente, sebbene non numerosa, la frangola (Frangula alnus), arbusto acidofilo autoctono; piuttosto numeroso invece, il rovo (Rubus caesius); presente pure il luppolo (Humulus lupulus).

Dobbiamo citare deboli presenze di Maius syivestris all'interno dei bosco, mentre all'esterno e' rinvenibile qualche melo coltivato (M. domestica) in fase di rinselvatichimento; nelle zone vicine alla campagna e' presente il Ligustrum vulgare, il prugnolo (Prunus spinosa) arbusto molto importante per l'avifauna, la ginestra dei carbonai (Cytisus scoparius) e qualche betulla.

Nello strato erbaceo dobbiamo citare le principali specie di fiori quali l' anemone nemorosa, il mughetto (Convallaria maialis), la pervinca (Vinca minor) il magnifico eritronio  (Erythronium denscanis), la primula, le potentilie, i ranuncoli repens, buibosus e ficaria, l'Ornithogalum umbrellatum, le viole canina, arvense e reichenbachiana, il sigillo di Salomone (Polygonatum multifiorum), la fragola (Fragaria vesca).

Nelle zone di falda superficiale presenti erbe quali il giunco (Juncus effusus), le carici (Carex syivatica, distans, ovalis, praecox,contigua e divulsa), la Melica nutans, la Luzula campestris ed infine qualche rara ma significativa presenza di Giadiolus paluster.

Va citata la presenza delle carici e dei giunchi anche all'interno di una vasca volano per le acque dei Bozzente situata al confine dei boschetti più esterni e vicina alla vetreria di Origgio; essa è a volte vuota, a volte con modesto quantitativo d'acqua abbastanza inquinata; la si può considerare una zona umida assai degradata ma e' importante in quanto qui sono state avvistate più volte gruppi di gallinelle d'acqua e, più raramente, l'airone cenerino.

Dobbiamo poi citare la barba di capra (Aruncus dioicus), l' olmaria (Filipendula ulmaria), il simfito (Symphitum tuberosum) e le particolarmente significative Campanula trachelium, Vincetoxicum hirundinaria, Cucubalus baccifer.

Tralasciamo ovviamente di segnalare le erbe più comuni e le graminee, eccezion fatta per il Brachipodium syivaticum la cui presenza è ecologicamente significativa.

Tra le felci sono comuni il Dryopteris fllix-mas ed il Pteridium aquilinum.

 

 


Il vecchio Uricc
Il Paese delle Oche
Cosa di Mangiava
Mercato, Bachi da Seta
Cosa facevano i Ragazzi
Il Bosco
I giochi
Le Pratiche Religiose
Natale ed il Mese Mariano
Vita Militare
Altri Ricordi
Signor Arturo:
Gli Ambulanti
I giochi
Alimentazione
Vita Sociale
Considerazioni


Uricc in Dialett
Gravidansa e Nascita
Cuscritt e Vita Milidar
Fidanzament e Nozze
La famiglia Patriarcal
Laurà
Stagiun e loro ritmo
Vita dell'ann
Segheria, Patati e Maragun
I Mort
La Stalla
Ul viv da tutt i Dì
Medisin, Credens Medich e vestì
I mestè
Ul Paesagg
Scheura e Gioeuc
Proverbi:
Pagina Prima
Pagina Seconda
Pagina Terza
Pagina Quarta
Pagina Quinta


Memorie di G.Ceriani
Com'era Origgio
Le Strade
Le Campagne
I Cassinot e i Strasce
Le Feste Religiose
I Cortili
Cognomi e Soprannomi


Storia del Bozzente
Detto Cislaghese
Introduzione
Parte Storica, I tre Torrenti
Il contratto Borromeo del 1603
Cavo Borromeo
Le difese dei Paesi
La Grande Piena del 1756
Le conseguenze della Piena
Il Piano di Separazione
I tre Torrenti
I Lavori
Situazione Attuale
Brano in Dialetto
Traduzione


Il Centro di Compostaggio
Centro Storico
Bosco a Rischio:
Cos'è la Zona F
La lettera del Sindaco
Lettera del 22-02-2002
Lettera 30-05-2002
Considerazioni
Cons.Comun 05-07-02
Cons.Comun 06-12-02
Esondazione 04-05-2002
Qualità Aria Settembre
Qualità Aria Dicembre
Proporzioni Zona Boschiva
Ecologia ai Tempi di Orazio
Nuovi Sviluppi su: www.adboriggio.org


Oratio Autobus
Stradario
Orario Treni FNM
Associazioni Origgesi
Sindaco e Giunta
Consiglieri Comunali
Orari Uffici comunali