Il piccolo grande uomo

Sono piccolo perché sono un bimbo. Sarò grande quando sarò vecchio come papà.

Il mio maestro verrà e dirà: “ E’ tardi, prendi la lavagnetta e i libri”.

Gli dirò: “Non sai che sono grande come papà? E non devo fare più i compiti?”.

Il mio maestro si stupirà e dirà: “Può lasciare i libri se gli piace, perché è diventato grande”.

 Mi vestirò e andrò al mercato dove la folla è fitta.

Mio zio si precipiterà da me per dirmi: “Ti perderai, bimbo mio, lascia che ti guidi”.

Risponderò: “Non vedi, zio, che sono grande come papà? Devo andare al mercato da solo”

Lo zio dirà: “Sì, può andare dove vuole perché è diventato grande”.