Citazioni celebri

Nessuno è tanto povero da non avere niente da dare. Sarebbe come se i ruscelli di montagna dicessero di non avere nulla da dare al mare, perché non sono fiumi. Dà quello che hai; per ciascuno può essere di più di quanto tu creda. 
(Henry Wadsworth Longfellow)

Il mondo migliora grazie alle imprese straordinarie, ma sono quelle ordinarie a dargli stabilità
(Paul Valéry)

La televisione ha ridotto il cerchio della famiglia a un semicerchio
(Maurice De Kobra)

Un ottimista è un uomo che vede una luce che forse non c'è. Ma perché il pessimista corre a spegnerla.
(Michel de Saint Pierre)

Non avrò mai una seconda infanzia, perché non sono uscito dalla prima
(Tristan Bernard)

I malati son sempre ottimisti. Può darsi che l'ottimismo sia una malattia!
(Bernard Shaw)

Un esempio incredibile di cortesia militare. Francesi e Inglesi nel 1745 alla battaglia di Fontenoy erano di fronte.
Gli Inglesi invitarono i Francesi a sparare per primi. I Francesi rifiutarono invitando gli Inglesi a fare loro. Gli Inglesi accettarono, fecero fuoco e alla prima scarica uccisero 50 ufficiali e 760 soldati.

Le Sacre Scritture ci dicono di amare i nostri vicini e i nostri nemici, forse perché generalmente sono le stesse persone!
(Chesterton)

Il cane sarebbe l'animale più intelligente del mondo se non avesse il grave difetto di fidarsi dell'uomo.

Una buona regola di vita è di avere sempre il cuore un pò più tenero della testa.
(Kohn Graham)

Signore dammi una buona digestione e , naturalmente qualcosa da mangiare.
(Tomhas More)

Fin quando ho un desiderio ha una ragione per vivere. L'appagamento è la morte.
(B. Show)

Quando stiamo bene, sappiamo dare buoni consigli a chi sta male.
(Terenzio)

Ciò che rende felice la vita non è fare le cose che ci piacciono, ma trovar piacere nelle cose che dobbiamo fare.
(Goethe)

Anche l'ora più nera dura 60 minuti
(Morris Mandel)

Il segreto del successo è fingere di ignorare quello che si usa e fingere di sapere quello che si ignora
(Conte Volpi)

La foglia incolore cade incolore, ma la foglia verde diventa d'oro. Noi che abbiamo trovato bella la giovinezza, troveremo bella anche la vecchiaia.
(G.E.Chesterton)

Il padre Eterno prima ha fatto l'uomo, perché durante la sua creazione non voleva essere seccato dai consigli della donna!
(Nino Manfredi)

Là dove ci si ama non scende mai la notte!

L'amore è come i funghi: se è innocuo o nocivo lo si vede, in genere, quando è troppo tardi.
(Calindri)

Metà del mondo è composto da gente che ha qualcosa da dire e non riesce a dirlo. L'altra metà da gente che non ha niente da dire e che lo dice incessantemente.
(W.R.Hearst)

Il grande gerarca Ettore Muti fu nominato segretario del Partito Fascista. Tutto emozionato telegrafa a Benito Mussolini: "Duce, farò gli Italiani come li volete voi. Muti"

Milano (come le grandi città moderne)è un conglomerato di eremiti
(Eugenio Montale)

La filosofia è una scienza molto importante nella vita: essa ci permette di accettare con un sorriso tutte le disgrazie che capitano agli altri.
(Giancarlo Cazzaniga)

I veri acciacchi della vecchiaia sono i rimorsi
(Cesare Pavese)

La città ha un volto, la campagna un'anima
(Jacques de Lacretelle)

L'uomo è il più crudele degli animali. La sua ferocia traspare dai nostri atti abituali. Battiamo le uova; pestiamo le mandorle; feriamo l'amor proprio; soffochiamo gli scandali; fulminiamo con un'occhiata; violiamo le regole; seppelliamo i nostri segreti......E oltre tutto questo, cerchiamo di ammazzare il tempo!
(Jean Vaillard)

La felicità è una ricchezza inesauribile; più se ne dispensa, più se ne ha.
(Madame de Stael)

Invece di affliggerti perché il mondo è giù, fà ogni sforzo per tirarlo su, sollevando te stesso.
(T.S.Elliot)

Il dissenso è la linfa vitale della democrazia; la discordia ne è il cancro.
(Life)

Siamo a Parigi nel 1900, in estate. Un giornalista, Baudry de Saunier nota:
"Il caldo incita i parigini a cercare l'ombra e la verzura e il Bois de Boulogne si è trasformato in un luogo di raduno per gli automobilisti: se ne contano sino a sette in una sola mattinata!."

Ferdinando di Borbone quando salì al trono si chiamò Ferdinando IV; quando i Francesi giunsero a Napoli scappò in Sicilia e si fece chiamare Ferdinando III; quando, dopo il Congresso di Vienna, tornò a essere re delle due Sicilie si fece chiamare Ferdinando I.

L'adulatore è colui che, senza pensarlo, dice cose che l'adulato pensa, senza dirle.
(G.Papini)

L'uomo nasce senza denti, senza capelli e senza illusioni. E muore senza denti, senza capelli e senza illusioni.
(Al.Dumas)

L'avvenire di un bambino è sempre opera di sua madre
(Napoleone)

Non c'è bisogno di essere un grand'uomo. Essere un uomo è già un'impresa eccezionale
(Albert Camus)

Ci sono molti padri che hanno bambini e pochi bambini che hanno un padre!
(Francis de Croisset)