Thompson e la scoperta dell'elettrone

Nel 1897 si ebbe un'importante scoperta. Thompson scoprì l'elettrone, un particella carica che normalmente è contenuta negli atomi ma che sotto particolari condizioni può sfuggire.

Sfruttando un tubo a raggi catodici, che emetteva elettroni, e applicando un campo magnetico ed un campo elettrico, riuscì a calcolare il rapporto tra la carica e la massa di una particella elettricamente carica chiamata successivamente elettrone.

E' passato più di un secolo da questa scoperta e da quando Planck ipotizzò che la radiazione elettromagnetica viaggiasse ordinatamente in pacchetti di energia detti quanti.